PITTORI  
 
  FABIO SQUEO - PITTORE 22/11/2018 11:02 (UTC)
   
 

TEL. 347 6608889
domenico.ruggiero06@virgilio.it 

 




Note in DO…  senza DO… LORE

( a cura di Domenico Ruggiero)

 

 

Dopo la prima esperienza BIC-indolor, oggi l’attenzione di Fabio Squeo è volta ai disegni fine-matita, alla Manara.

I suoi sogni sono perennemente rivolti alle donne, simboli ideali di immagini non stereotipate.

L’umanità di Fabio Squeo si nota da quegli sguardi intensi, quelle pose post-moderne che fanno dei disegni di Squeo immagini talmente astratte da sembrare reali. Volti, corpi, che escono dal nulla per un istante, per farsi notare, scolpire, per poi ritornare nell’anonimato, dal mondo da cui sono pervenuti.

Il tutto con un velo di leggerezza eterea che ci lega vivamente ai sorrisi ingenui che Fabio ammicca, da quando lo abbiamo intervistato. 

 


...............................................................



EURO 150

..................................................



EURO 120
.........................................................



EURO150
.....................................................




EURO200
....................................................................




EURO 90
............................................................




EURO 110
......................................................





EURO 100
..........................................




EURO 130
..................................................................



EURO 150
...................................................... 



EURO 250
..................................................................







.

EURO 300


................................................................




EURO 100
....................................................................




MADONNA - GESSETTI SU COMPENSATO

EURO 100
.
....................................................................................................








COFANO GIANLUIGI RISPONDE:

Complimenti Fabio, una pagina Fb bellissima. Jean-Paul Sartre affermava che l'uomo è schiavo della libertà e che quest'ultima non può essere annullata neanche quando un individuo è sottoposto alle pinze di un carnefice. Per Sartre, quindi, la libertà rappresenta un dato ontologico, connaturato all'Essere di ogni soggetto umano. Pertanto, anche le società civili piramidali e classiste, e i regimi aristocratici, feudali, monarchico-assoluti, autoritari, dittatoriali e totalitari sono fondati sulla libertà degli individui e delle masse popolari, che li accettano liberamente nel momento in cui non si oppongono né si ribellano ad essi. Ma questi regimi insieme agli assetti sociali imperniati sul dominio di una classe privilegiata e detentrice del potere politico e delle ricchezze economiche e materiali, possono in ogni momento essere intaccati e contrastati dagli individui o dalle soggettività collettive che rifiutano, sempre liberamente, la propria subalternità ad essi.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
  Pubblicitá
Oggi ci sono stati già 1 visitatori (16 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=